23 luglio 2018

I burattini romagnoli al Teatro Laura Betti

LA TRADIZIONE DEI “FULESTA”, I NARRASTORIE ROMAGNOLI, NEL TEATRO DI FIGURA PER PICCOLISSIMI SPETTATORI AL TEATRO LAURA BETTI DI CASALECCHIO DI RENO (BOLOGNA).

I burattini romagnoli al Teatro Laura Betti

Le rubriche di fashionchannel.ch: “ARTE e CULTURA”, alla scoperta di di artisti, mostre e spettacoli,  con anche la firma prestigiosa di Michele Olivieri

CASALECCHIO DI RENO (BO)-Domenica 14 gennaio alle ore 16.30, Vladimiro Strinati accompagna i bambini attraverso la tradizione dei burattini romagnoli e la ricca poetica dei cantastorie e dei narratori popolari, con lo spettacolo “Nonna e volpe” (regia di Danilo Conti).

Nonna vive sola nella sua vecchia casa, legata alle tradizioni del suo passato. Riceve spesso la visita di Volpe che in modo birichino le fa scherzi e le guasta quello che fa. Ma la cosa che infastidisce Nonna è che Volpe mina la sua tranquillità, le sue certezze, le sue abitudini. Lo scontro è inevitabile e, senza esclusione di colpi, diviene scontro epocale: la visione della vita di Nonna si confronta con quella di Volpe. Il crescendo del conflitto sconfina in una dimensione surreale. (www.teatrocasalecchio.it)

Vladimiro Strinati, laureato a Bologna in Pedagogia con una tesi in Storia della letteratura per l’infanzia, nel 1991 debutta sulla scena con la Compagnia Diotti-Strinati, realizzando diversi spettacoli sulle figure dei “Fulesta”, i raccontatori di storie. Dal 1998 partecipa a diversi spettacoli prodotti dalla cooperativa Arrivano dal Mare! Ha presentato i suoi lavori nei maggiori festival e teatri in Italia e all’estero. Nel 2004 intraprende la carriera solista dando vita ad un repertorio che fonde i due filoni su cui ha lavorato per anni, dai suoi esordi: da un lato c’è la tradizione dei burattini romagnoli con il loro storico repertorio; dall’altro lato, c’è tutta la ricca tradizione dei contastorie e dei narratori popolari. Dal 2006 comincia il sodalizio con il regista e attore ravennate Danilo Conti, coautore e regista delle nuove produzioni.

Redazione: fashionchannel.ch – A cura di: Michele Olivieri

6330870381451092UA-56317664-1