23 febbraio 2018

Moda e bellezze: Giada Bozzini

Decisa, testarda e molto legata alla sua famiglia, Giada ci racconta alcune delle sue esperienze più significative

Le rubriche di fashionchannel.ch: “MODA E BELLEZZE, alla scoperta di giovani talenti, modelle/i, fotomodelle/i”, un reportage da non perdere

Quando hai cominciato a fare la fotomodella e perché?

Ho cominciato il mio percorso attorno ai 16/17 anni di età per la stessa ragione di molte ragazze, credo;  mi ritenevo abbastanza carina da potermi mettere in mostra in un modo più concreto ovvero frequantato le passerelle un po’ per gioco ma anche un po’ nella speranza di poter andare incontro a delle possibilità nel campo della moda anche se ritengo che la definizione di “modella” venga ormai utilizzato troppo spesso e con troppa facilità  da ognuna di noi ragazze che, semplicemente, sfiliamo o posiamo per i fotografici.

L’esperienza più appagante finora?

L’esperienza più appagante fino ad oggi, nel campo della moda, sarà sempre quella di essere stata una delle candidate per le selezioni di miss mondo alle quali ho partecipato fino alle regionali a testa alta seppur incredula del traguardo che avevo raggiunto a soli 16 anni

Tre cose che non sopporti… e tre cose che invece vorresti esistessero..?

Non sopporto e non sopporterò mai la pigrizia che spinge le persone a piangersi addosso  nella speranza che le possibilità e le opportunità gli piovano dal cielo, siamo noi gli artefici del nostro destino ed è nostro compito alzarci e crearcelo! . Non sopporto la crudeltà sugli animali.. mi fa soffrire troppo vedere tante teste vuote capaci solo di fare del male a chi è più indifeso e non lo merita. Non sopporto i pregiudizi che spesso va di pari passo con la gelosia che porta le persone a parlar  male del prossimo senza ragioni fondate ne ragioni utili di alcun genere perché, per come la vedo io, non esistono mai ragioni valide per poter insultare o beffeggiare le persone. Vorrei che esistesse una batteria per il cellulare che non si scarichi mai (ahah). Vorrei che esistesse un po’ più di stimoli nei giovani verso il viaggio e le esperienze estere. Vorrei avere un conto in banca illimitato per poter girare le parti del mondo che ancora mi mancano.

A tuo avviso, qual è il più grande pregio e quale il tuo più grande difetto?

Credo che il mio più grande difetto sia l’essere una persona molto gelosa verso coloro che amo e credo che il mio pregio sia il continuo tentativo di spingermi oltre i miei limiti grazie all’insaziabile curiosità  del mondo che mi ospita perché questo, mi permette,  di essere costantemente felice di ciò che ho senza pretendere nulla che io non possa arrivare a raggiungere da sola.

L’oggetto che non può mancare nella tua borsetta?

Nella mia borsa non manca mai la foto della mia famiglia… Da quando mi sono trasferita in Australia la tengo sempre fissa nel portafogli e li porto con me ad ogni viaggio.

Tre cibi che porteresti su un’isola deserta?

Tre cibi che porterei con me su di un’isola deserta sono: una vasetto (possibilmente enorme) di crema al pistacchio di cui sono esageratamente golosa! I pizzoccheri della mamma e I tortelli di zucca fatti in casa da mia nonna.

Se dovessi scegliere tre aggettivi per descriverti quali sceglieresti?

I tre aggettivi che sceglierei sono: impulsiva, solitamente prima agisco e poi penso.  Sincera perché credo che mentire serva solo  a complicare le persone mentre la verità magari riduce la cerchia di amici ma per lo meno si è certi che i pochi restanti siano sicuramente amici veri su cui potermi affidare sempre e senza essere mai giudicata. Aggressiva perché mi basta un gesto sbagliato da parte di terzi e mi scatta l’ira .. solitamente accade con le persone maleducate.

Cosa NON deve fare un uomo per conquistarti?

Un uomo per conquistarmi non deve MAI lusingarmi insistentemente, a nessuna piacciono i lumaconi! non deve MAI permettersi di parlare al mio posto o di giudicami solo per l’aspetto fisico perché poi, il più delle volte, sono io quella col carattere più forte.

L’uomo perfetto è colui che…?

L’uomo perfetto, secondo i miei canoni, è quell’uomo capace di essere sempre sincero con me, che non abbia mai motivo di nascondermi nulla, che sappia portare avanti i suoi ideali per se stesso anche se per me non sono proprio i migliori ma più di tutte che sappia lasciarmi libera di essere ed esistere supportandomi nei miei obiettivi anche se per lui non sono esattamente la cosa migliore per me ma che creda più importante lasciarmi la libertà di sbagliare e imparare da sola… e quest’uomo ho la fortuna di averlo già accanto.

Oltre all’attività di fotomodella quali sono i tuoi interessi

Credo che uno dei miei interessi principali sia quello di disegnare sempre il mio ‘prossimo tatuaggio’ coltivando così la mia passione per il disegno e inseguendo ogni giorno il mio desiderio di poter essere, un giorno, una modella per una rivista di tatuaggi.

Redazione: fashionchannel.ch – Scrive: Michele Alippi – Foto di Francesco Dedola (www.francescodedola.com)

6330870381451092UA-56317664-1