Magazine
15.10.2018 - 16:160
Aggiornamento 18:37

Il Caffè? Non solo da bere

Le rubriche di fashionchannel.ch: “BEAUTY” la rubrica che indaga, consiglia e crea idee di bellezza a 360° con le ultime novità

MILANO – Da secoli ci accompagna da mattina a sera. In casa, appena svegli, per una sferzata di energia naturale, come digestivo o semplicemente per puro piacere. Ma il caffè si presta ad una infinità di utilizzi in svariati modi. Per esempio la bellezza dei capelli.

Vediamo come inserire il caffè nella beauty routine dedicata alle nostre chiome corte o lunghe, femminili e maschili.

Lo shampoo al caffè nasce da una tecnica del Brasile, ed è efficace per far crescere i capelli più velocemente, rallentandone la caduta. Lo dimostrano gli studi condotti dalle cliniche universitarie di Berlino e Jena.

La caffeina contenuta nel caffè agisce direttamente sui bulbi piliferi del cuoio capelluto. I grani del caffè, inoltre, fanno anche un leggero scrub (o esfoliazione) al cuoio capelluto, stimolando la circolazione sanguigna senza essere troppo aggressivi. Inoltre, l’aggiunga di caffè, e quindi caffeina, allo shampoo, è efficace per il trattamento dell’alopecia androgenetica, più comunemente nota come calvizie, comune soprattutto tra gli uomini.

Possiamo risparmiare qualcosina e prepararci uno shampoo al caffè direttamente in casa e in maniera fai da te, ci bastano solo 2 ingredienti: 200ml di shampoo bio, 2 cucchiai di caffè in polvere per moka. Ma come bisogna procedere? Versate la polvere di caffè nel flacone dello shampoo, anche con l’aiuto di un imbuto, agitate la stessa e lasciate a riposo per 48 ore. Nel caso vorreste conservare lo shampoo per più di 7 giorni aggiungeteci 2 gocce di conservante. Utilizzate lo shampoo al massimo 2 volte a settimana, agitando costantemente la bottiglia di shampoo prima dell’uso. Massaggiate a lungo il cuoio capelluto con lo shampoo al caffè, in maniera circolare, mai troppo bruscamente, per circa un 5 minuti. Infine risciacquate molto bene, eliminando ogni residuo di caffè. Lo shampoo al caffè non deve mai essere utilizzato per più di 3 mesi consecutivi, ogni 3 intervallate con 1 mese di “astinenza” permettendo ai capelli di respirare. Lo shampoo al caffè è assolutamente sconsigliato per chi possiede capelli chiari, perché potrebbero scurirsi, in questo caso sostituite il caffè con la polvere di guaranà, chiara ma ricca di caffeina.

Natura, risparmio e praticità. Pochi gesti che vi faranno fare incetta di caffè per fare una scorta sia in cucina che nella vostra sala da bagno.

Redazione Beauty

Potrebbe interessarti anche
Tags
shampoo
caffé
shampoo caffè
capelli
beauty
cuoio
caffeina
polvere
cuoio capelluto
© 2018 , All rights reserved