MILANO FW
24.09.2019 - 12:000

Milano Fashion Week: Daniele Niboli

Tra toreri e señoras la collezione Daniele Niboli è un omaggio alle suggestioni flamboyant del sud della Spagna

Le rubriche di fashionchannel.ch: “SPECIALE MILANO FASHION WEEK, moda primavera/estate 2020”

MILANO - Le atmosfere vibranti di una Andalusia notturna ripercorrono la Spring/Summer 2020 firmata Daniele Niboli. Contesti vividi e intensi che con la loro inquietudine e fascino sono in grado di attirare e sconvolgere lo spettatore. Così come i capi che emergono dall’ambiente circostante e ci mostrano più che una ricerca stilistica un vero e proprio percorso creativo. Una collezione eclettica e sartoriale grazie all’abile mix di tessuti e fit differenti, creando abbinamenti inediti, poiché dall’inesplorato può nascere un nuovo equilibrio.

I completi da uomo e da donna hanno uniformità di taglio e volumi loose, sono caratterizzati da tagli e spezzature cropped, alternati a trench lunghi fino a terra proposti in organza gessata, lino spalmato e cavallino. I giovani ragazzi e señoras ritratti nelle fotografie del libro Torero di Ruven Afanador sono immaginati a notte inoltrata, quando il sole cocente dell’estate scende oltre le tende tirate tra i vicoli e lascia spazio alle serrande alzate dei bar de copas.

Gli ampi e comodi volumi dei capi spalla si accompagnano a shapes vicine alla pelle dove drappeggi ed asimmetrie celebrano la sensualità del corpo. Traspare una Spagna inedita e underground, dove anche le immagini non documento l’abito ma creano un mood, una lettura di viaggio, perché vestire è un po’ come partire. I colori sono quelli del bianco naturale e del lino, del bronzo, del nero e del rosso del vino tinto. Il traje de luces, classico giacchino da torero, è usato nei tagli e nelle proporzioni dei capi spalla.

La tecnica della devoratura regala un effetto di tridimensionalità su più livelli: mentre il cavallino lascia spazio ad una morbida pelle nappata, il raso di seta delle camicie e degli abiti lascia intravedere la persona, così come i maglioni di cui rimane la struttura tenuta insieme da delicati filati trasparenti. I gessati si interrompono in modo irregolare ed una sfrangiatura fatta a mano lascia spazio alla fodera di organza con lo stesso motivo che completa la costruzione dei capi. La stampa di collezione è il pettine di Venere, la conchiglia in grado di affascinare per la sua peculiare forma, piazzata come a riprendere le linee di un costato su fondi maltinti con ombre gotiche rosso acceso e verde militare, è anche stampata a laser sul denim ed interpretata nel ricamo.

Creatività ed elevata qualità sono i valori che hanno guidato la realizzazione di questa collezione. Daniele Niboli ha scelto con cura aziende e laboratori. Solo partner in grado di garantire un made in Italy 100%. Tra questi Fulgar, eccellenza italiana e leader internazionale nella produzione di filati man-made, con un intero portfolio green. Tessuti italiani, alcuni dei quali prodotti con fibre innovative ricavate da filati a basso impatto ambientale come il jersey iperleggero nero realizzato con il filato riciclato Q-NOVA® by Fulgar e impiegato per calze e collant che riprendono lo stesso disegno del raso devoré - oppure la tela del denim rigorosamente green.

Redazione Fashion

Potrebbe interessarti anche
Tags
niboli
week
daniele niboli
milano fashion
collezione
milano fashion week
daniele
fashion week
fashion
capi
© 2019 , All rights reserved