Luca Larenza durante il sopralluogo
FASHION/CURIOSITÀ
14.01.2021 - 16:000
Aggiornamento : 15.01.2021 - 09:54

I telai del museo della seta ristrutturati da Luca Larenza

Lo stilista presenta la sua collezione FW 21-22 attraverso un format inedito.

Le rubriche di fashionchannel.ch: “Fashion, grandi nomi della moda, brand emergenti, tendenze e curiosità

MILANO - Partito dal suo profondo expertise nel mondo della maglieria, da diverse stagioni le collezioni Luca Larenza offrono un un total look dallo stile preciso, dove i volumi avvolgenti e morbidi si scontrano con elementi grafici creando inediti contrasti, arricchiti da cromatismi che celebrano il mondo della natura, rendendo il guardaroba Luca Larenza semplicemente inconfondibile. In occasione degli scatti per la presentazione della sua nuova collezione, lo stilista partenopeo decide di includere nella narrazione della sua visione stilistica le sue origini, legandosi indissolubilmente con una struttura storica emblema della cultura della regione campana, il Real Belvedere di San Leucio.

Lo storico sito nasce nel 1779 dal sogno di Re Ferdinando di dar vita ad una comunità autonoma, fondata sulla produzione di pregiatissima seta, ormai conosciutissima in tutto il mondo per la sua raffinatezza ed eleganza. Il complesso monumentale racchiude tra le sue numerose stanze un piccolo gioiello di archeologia industriale, un’ampia sala con telai in legno per la produzione e lavorazione della seta perfettamente funzionanti, contestualizzate quindi in un’esibizione permanente che compone il Museo Della Seta di Belvedere di San Leucio. Caratteristica del lavoro di Luca Larenza è proprio quella di partire dalla selezione di materie prime di eccellente qualità, che sappiano essere la perfetta tela bianca sulla quale esplodere la sua creatività, con la creazione di capi che non smettono mai di stupire e che acquistano valore con il tempo. 

Redazione Fashion

© 2021 , All rights reserved