FASHION/CURIOSITÀ
11.01.2021 - 16:000

La prima piattaforma indipendente dedicata alla cultura della sostenibilità

Moda sostenibile: cosa significa realmente? Se ne parla tantissimo ma c’è sempre più confusione

Le rubriche di fashionchannel.ch: “PEOPLE”, curiosità di moda, alimentazione, cultura, travel, wedding, cinema, tendenze e gossip”

Così WRÅD ha colto l’esigenza di potenziare ed amplificare i progetti formativi attraverso la creazione di SCHOOL OF WRÅD (S.O.W.), la prima piattaforma indipendente e digitale dedicata alla cultura della sostenibilità con un focus particolare su design, comunicazione e management.

L’obiettivo? Catalizzare un cambiamento positivo rendendo la cultura della sostenibilità più inclusiva ed accessibile per tutti.  

Come? Per realizzare tutto ciò è in atto una campagna di raccolta fondi, dove si può donare per realizzare il sogno di molti a questo link https://www.indiegogo.com/projects/school-of-wrad/reft/25155969/marinagreggio

Cos’è? È l’evoluzione del percorso educativo di WRÅD intorno ad argomenti di moda e sostenibilità. Questo è fondamentale per rendere la cultura della sostenibilità più inclusiva in modo che sia comprensibile a tutti. I corsi di management, comunicazione e design disponibili sulla piattaforma sono disponibili in inglese e presto anche altre lingue, per abbattere le barriere linguistiche. Inoltre, acquistando uno o più corsi, il partecipante garantirà l’accesso dello stesso programma educativo ad un altro studente che vive in parti del mondo come Vietnam, Bangladesh o Iran. 

I corsi di School of WRÅD non insegneranno a progettare o a commercializzare un altro prodotto di moda di cui nessuno ha realmente bisogno, ma formulati per aiutarci a capire come utilizzare design, comunicazione e management in modo da soddisfare reali esigenze, imparando a creare, commercializzare e gestire prodotti tessili che soddisfino le dimensioni sociali ed ambientali.

Il potere di School of WRÅD risiede nel network di esperti. I responsabili sono Matteo Ward, CEO e co-founder e il team di WRÅD Education. Inoltre, il board prevederà: Andrea Batilla (consulente e scrittore, autore del libro di successo Instant Moda), Hakan Karaosman (PhD, professore accademico e ricercatore), Susanna Martucci (imprenditrice, fondatrice di Alisea e Perpetua), Olga Pirazzi (project manager di Fashion B.E.S.T. Fondazione Pistoletto), Francesca Romana Rinaldi (PhD, ricercatrice accademica e autrice del libro Fashion Industry 2030), Francesca Rulli (CEO e fondatrice di Process Factory / 4 Sustainability), Marina Spadafora (country coordinator Fashion Revolution Italia) e Sara Sozzani Maino (head of Vogue Talents, vice-direttrice di Vogue Italia, brand Ambassador CNMI).

Redazione Fashion

© 2021 , All rights reserved