People
13.09.2017 - 14:090
Aggiornamento : 01.10.2018 - 15:37

Hai mai dormito su di una nuvola?

Le rubriche di fashionchannel.ch: “LO SAPEVI CHE…”, curiosità di moda, alimentazione, società, cultura, travel, wedding, cinema, tendenze e gossip”

L’installazione artistica, ideata da Mao Fusina, l’uomo delle nuvole, Alessandro Bolis, direttore artistico di QC Terme, e realizzata da Roberto Duclos, artigiano alpino, sarà un’opera unica al mondo sia per il suo design che per il valore intrinseco dell’esperienza che verrà interamente omaggiata agli Ospiti.

La sua trasparenza, permetterà di ammirare il colore del cielo e i profili delle Dolomiti e l’interno, si trasformerà in una camera da letto sospesa arredata da Lago Design e Tempur. La biancheria da letto, da bagno e homewear, e i pigiami personalizzati saranno invece realizzati da Frette. La Nuvola del benessere sarà inoltre ricca di tante altre piccole attenzioni: grazie al coinvolgimento di partner come WellaCantine FerrariSurgiva e Depuravita.

La Nuvola, per sua definizione, è passeggera e sosterà nella località termale di Pozza di Fassa solo per 50 giorni. Per soggiornarvi sarà necessario compilare un form di richiesta di prenotazione sul sito lanuvoladelbenessere.com e sperare di incontrare la disponibilità per la data prescelta.

Chi non riuscirà a trascorre la notte sulla nuvola potrà comunque essere premiato partecipando al contest fotografico “La mia nuvola”: fotografare una nuvola e abbinare una citazione esplicativa. Le migliori foto e frasi potranno vincere vacanze in Trentino, esperienze benessere QC Terme, arredi Lago e Tempur, biancheria Frette, magnum Ferrari Trentodoc personalizzate. Un autunno alpino ricco di esperienze indimenticabili o di regali preziosi.

“In autunno, più che in altre stagioni, mi perdo nelle nuvole. Le guardo fare capolino sopra i picchi più alti e mentre scendono giù e invadono la valle. Ci entro dentro quando mi capita di camminare i sentieri in quota e sento l’umidità bianca sulle guance e le saluto quando si alzano di nuovo sollevando il leggero sipario e lasciando gli occhi liberi di godere del meraviglioso spettacolo. Le nuvole volano con calma, portano la pioggia quando serve o la neve, fanno ombra se il sole cuoce e raccontano di una pace che non c’è quasi più, ma soprattutto carezzano queste belle montagne e se ne vanno senza lasciare traccia perché, proprio come tutte le cose dolci, sono discrete e passeggere e per questo speciali. Se potessi, in una nuvola, vorrei viverci o almeno passarci una notte. Di lassù, a zonzo nel blu, potrei sporgermi e vedere il mondo tondo; ogni cosa nella giusta prospettiva. I grattacapi, le preoccupazioni: tutto rimpicciolito e di giusta misura. Potrei gustarmi l’aurora prima degli altri e risalire il vento, precipitarmi svelto nelle gole scoscese e ritornare in alto. Potrei vedere le stelle anche quando c’è il temporale e addormentarmi lieve e risvegliarmi già altrove. Vorrei vivere in una nuvola perché abiterei tra le terra e il cielo in una casa magica che oggi esiste e domani è solo azzurro.” Francesco Vidotto, per la nuvola del benessere

Redazione: fashionchannel.ch – Scrive: Caterina Gianoli

© 2021 , All rights reserved