Da sinistra Pupo e Giuliano Benedetto (Credit ph. JB Production)
PEOPLE
23.05.2023 - 18:000

Anche Pupo protagonista del film “I Love 80’s”,

Il film è stato girato a Roma da Donatella Botti

Le rubriche di fashionchannel.ch: “PEOPLE”, curiosità di moda, alimentazione, cultura, travel, wedding, cinema, tendenze e gossip

ROMA - Le notizie più recenti sul cantautore italiano, Pupo, sono inerenti al nuovo film di cui è protagonista, intitolato “I Love 80’s”, che ad oggi sta finendo di essere prodotto in America, negli studi di Gerry Bruckheimer, direttore di film degni di nota quali “Top Gun” o “i Pirati Dei Caraibi”: si tratta di un documentario che narra della storia della musica anni 80’, dove compaiono alcuni dei volti più celebri italiani.

Il film è stato girato a Roma da Donatella Botti, produttrice cinematografica vincitrice di vari riconoscimenti, affiancata, per la produzione di questo progetto, a “JB Production” di Giuliano Benedetto: l’obbiettivo di questo documentario è parlare della carriera, aneddoti e tappe significative dei cantanti più in voga di quel momento (da Pupo ad Al Bano, i Pooh, Adriano Celentano e molti altri ancora), che hanno prodotto successi che, ancora oggi, scaldano il cuore dei più giovani, pur non avendoli vissuti nel vivo del loro momento.

La musica tradizionale, canzoni come “Maledetta primavera” di Loretta Goggi, “Almeno tu nell’universo” di Mia Martini, presentata al Festival di Sanremo nel 1989, o “Felicità” di Al Bano, sono melodie che rimangono impresse in eterno, che scaldano le voci e trasmettono tutta la vitalità di quegli anni.

Con 20 milioni di dischi venduti al mondo e 11 dischi d’oro, il cantante ha fatto innamorare molti di noi grazie a successi immortali, quali “Gelato al Cioccolato”, “Lo devo Solo a Te” o “Sarà perché ti amo” scritta per i Ricchi e Poveri.

L’entusiasmo del pubblico e il carisma di Pupo sono l’accoppiata perfetta per rendere questi momenti indimenticabili, segnati da una musica celestiale e emozioni indelebili.

redazione Cultura, a cura di:  JB Production – Sara Cristinelli

Potrebbe interessarti anche
Tags