FASHION/CURIOSITÀ
27.05.2021 - 12:000

STOPINTERACTIVE, il primo magazine certificato su BLOCKCHAIN

STOPINTERACTIVE, magazine di moda editorialmente studiato solo per Instagram è il primo Fashion /Art Magazine Italiano al Mondo certificato in Blockchain sulla piattaforma OpenSea.

Le rubriche di fashionchannel.ch: “PEOPLE”, curiosità di moda, alimentazione, cultura, travel, wedding, cinema, tendenze e gossip”

MILANO - Il progetto del direttore creativo Dotti Alessandro è finalizzato a  promuovere un prodotto editoriale originale per valorizzare contenuti  fashion autorevoli che hanno il diritto di emergere in un mercato  digitale troppo saturo. 

Possedere dunque un originale digitale NFT, corrisponde ad avere un  pezzo unico, inimitabile e iconico nella realtà. Una creazione esclusiva  pensata per essere fruita esclusivamente dal mondo virtuale.  

STOPINTERACTIVE nasce nel 2020 solo per IG. Una dimensione, quella  virtuale, consona all’idea di Dotti che attraverso la realizzazione di  contenuti fashion ad alto tasso di creatività e unicità ribadisce un  concetto di fluidità concettuale che il trova nel web la sua naturale  ubicazione. 

Per un progetto dall’approccio fortemente digitale e cross-mediale come  STOPINTERACTIVE, il passaggio agli NFT è avvenuto in maniera naturale e  quasi spontanea. 

Un token non fungibile è un'unità di dati archiviata in un registro  digitale, chiamato blockchain, che certifica che un asset digitale è  unico e quindi non intercambiabile.  Restituire il giusto valore alle immagini e ai contenuti fotografici di  livello attraverso gli NFT e soprattutto elevare le opere di Fashion Art  ad un livello di riconoscibilità e peculiarità è la strada ottimale per  implementare maggiormente competenze e background. 

Questa serie di token unici e non fungibili rappresenta il diritto a  godere della creatività della personalizzazione e serve a validare  l’autenticità e l’unicità del progetto creativo.  L’approccio alla tecnologia blockchain è perfettamente in linea con il  dna di recettore di nuove tendenze Dotti : sono orgoglioso di portare  questa innovazione tecnologica nel settore dell’editoria fashion”, ha  commentato Dotti, Fondatore e Creative Chairman di Stopinteractive. 

Stopinteractive è un viaggio attraverso la bellezza di immagini e  contenuti artistici e fotografici per celebrarne unicità e talento. 

Produrre contenuti dalla personalità imponente che comunicano messaggi  emozionali e che offrono la possibilità di attraversare i confini  dell’omologazione per ritornare alla pura e spontanea creazione  d’artista. 

Ogni numero di Stopinteractive è una monografia, un approfondimento  dedicato ad un argomento che viene interpretato, sviscerato e riportato  alla sua genesi. Il primo, Hypnotic ripercorre la stasi temporale  creatasi nel 2020. Attraverso l’uso di immagini il linguaggio visivo  diviene così interprete di un messaggio interiore che con forza vuole  trovare la sua manifestazione ed imporsi con lucida follia dicendo le  cose come stanno e come sono. Sulla sua copertina la mela come simbolo  del peccato originale da cui tutto parte e ha origine. Un fil rouge che  inesorabilmente crea dei pit stop emotivi che ci riportano a noi stessi 

Stopinteractive è la nuova creazione di Dotti, storico fotografo e  videomaker con esperienze e relazioni internazionali. Sempre  all’avanguardia nel linguaggio digitale perché conoscitore di tutte le  tecnologie in questo ambito e creatore di alcune di esse. 

Ora finalmente si riappropria delle sue creazioni originali, delle quali  lui solo conosce le meccaniche, e le usa firmando in maniera diretta  questo magazine, tracciandone un originale linea editoriale che si  distacca decisamente dalla generale “dissolutezza artistica” del web.  L’immagine torna a essere ricerca, nel tempo della sua banalizzazione e  della sua pseudo contemporaneizzazione. 

Il tutto all’interno di un viaggio nella società di oggi, un percorso  guidato dalle considerazioni di Dotti, espresse attraverso foto e video  originalmente rielaborati. Qui il futuro non si rincorre ossessivamente  ma viene vissuto perché rallentato da una periodicità mensile che  permette di “leggere” e fermarsi sugli elementi postati e sottrarsi  all’ossessivo usufruire dei contenuti “mordi e fuggi” 

Redazione Fashion

Potrebbe interessarti anche
© 2021 , All rights reserved