PASSIONE MOTORI
26.05.2020 - 18:000

Nuova Range Rover Evoque, una dichiarazione di stile‎

Il suv compatto di lusso, presenta alcune novità nelle linee esterne e nelle motorizzazioni, il modello presentato nel 2019 é un grande successo

Le rubriche di fashionchannel.ch: “Passione motori, novità e curiosità dal mondo delle quattro e due ruote, con la firma esclusiva di professionisti del settore”

SPONSORED CONTENT

Tutta la classe e la filosofia Inglese in 4,37 metri, così appare la nuova Range Rover Evoque che nel suo nuovo restyling fa intravedere già soluzioni di stile proposte nella versione Velar. Maniglie a scomparsa, tratti molto filanti, kit fari e gli interni, sono questi gli ingredienti che racchiudono l'essenza dei modelli, senza dimenticare le motorizzazioni.

Partiamo dall'esterno. A differenza del modello precedente, le linee sono più "disegnate" e filanti. Stop ad angolature senza continuità ma spazio ad un design preciso che segue le onde dell'aria che la vettura incontra sulla strada. Come scritto sopra le soluzioni sono già ampiamente collaudate sulla Velar. La "piccola" Range Rover però le fa sue senza invadenza, ma con lo spirito proprio di una continuità che non ha stravolto il disegno di partenza, ma bensì ne ha migliorato i tratti, consegnandoci un modello davvero unico nel suo genere, presto detto, non passa inosservata.

Entrando al suo interno si é conquistati dall'abitabilità, sia anteriore che posteriore migliorata di qualche centimentro, sopratutto per lo spazio dei passeggeri, a tutto vantaggio delle persone di una certa statura. il pomello del cambio a scomparsa é stato sostituito dalla consueta leva, piccola ma molto efficace nelle sequenze di cambiate e anche comoda nell'impugnaura. La strumentazione é stata completamente rivista, sia quella principale ( schermo Touch Pro Duo, un display interattivo da 12,3" per il conducente) che quella addizionale, con ben tre display. Uno per le funzioni principale,  ed uno - in dotazione in alcuni modelli - per l'impianto di aerazione. Il terzo é inserito nel interno - anche in questo caso come optional - che consente la visione del posteriore grazie ad una telecamera sul tetto, dietro l'antenna a pinna.

Anche le motorizzazioni hanno novità importanti, ci sono tre unità a benzina, 2000 4 cilindri da 200, 249 o 300 Cv e tre versioni a gasolio dal 150, 179 o 241 Cv, tutte abbinate - tranne la turbodiesel da 150 Cv - alla trazione integrale e cambio automatico a 9 rapporti. E c'è anche un razionale sistema “mild hybrid” che ha un motorino da 15 Cv attaccato all’albero motore tramite la cinghia e quando serve - normalmente in accelerazione, aiuta con una potenza aggiuntiva (fino a 140 Nm), mentre in rilascio ricaricarica una piccola batteria da 0,2 kWh. Ecco perché su strada la nuova Evoque è così "fluida", riprende bene e accelera forte. Ed ecco perché i consumi sono nettamente inferiori a quelli del vecchio modello

PER SAPERNE DI PIÙ

Altre informazioni dettagliate su questa auto sono disponibili sul sito web www.tpasta.ch

Redazione Motori

© 2020 , All rights reserved