CUCINA E DINTORNI
30.07.2019 - 16:000

Food delivery, in Italia e' boom

L'aumento e' del 56% rispetto al 2018, ma perche' cibarsi tra le mura di casa e' cosi cool?

Le rubriche di fashionchannel.ch: “CUCINA E DINTORNI” la rubrica dedicata alla cultura enogastronomica e al mondo dei viaggi

MILANO- Iniziamo cosi', "Dimmi quel che mangi e ti dirò chi sei" -  lo diceva Jean Anthelme Brillat-Savarin - ai nostri tempi potremmo tradurre in "dimmi dove mangi e ti diro' chi sei". In Italia la "mania" del food delevery e' una vera e propria onda che sembra non risparmiare proprio nessuno, vip compresi, ricordate la polemica di qualche mese fa?. Una storia fatta di mance non lasciate e autisti imbufaliti. Lasciamo da parte questo e parliamo del fenomeno e di alcuni numeri. Rispetto al 2018, in un anno, come conferma l'Osservatorio eCommerce B2c del Politecnico di Milano e di Netcomm, l'incremento e' stato del 56%, piu' del doppio .

Il boom lo si registra da Milano a Napoli, nessuno escluso insomma. Oggi il 93% dei centri con oltre 50 mila abitanti ha servizi di consegna a domicilio. Gelato, pizza,  hamburger, ramen e wok i piatti più ordinati più per la cena che per il pranzo, dove tra le app a spopolare è Just Eat con 555 mila ricerche mensili e Deliveroo con oltre 142 mila. Il fenomeno e' confermato dall'analisi di Semrusch sul posizionamento on line dei motori di ricerca, la domanda "cena a casa" supera in Italia di quattro volte le ricerche su Google "cena al ristorante". 

Anche gli esperti di psicologia vogliono metterci letteralmente il naso, etichettando questo comportamento come uno dei mali della societa', che l'isolamento insomma abbia compimento e alleati, dopo i computer e i giochi delle consolle, ci ritroviamo - per farla breve - sempre piu' soli.

Da qualsiasi parte la si guardi pero' verrebbe da pensare anche alla comodita' di questo servizio. Arrivare a casa tardi, avere ospiti e non sapere quale cibo cucinare, permettersi qualche sfizio alimentare. Insomma una buona alternativa alla cena nel ristorante, che comporta, pur sempre una scelta nel vestirsi a dovere, una compagnia adeguata, insomma non e' poi cosi' male stare a casa e ordinare cio' che si vuole, ma... ricordate di lasciare la mancia al povero autista.

Redazione Food

 

Potrebbe interessarti anche
Tags
casa
food
boom
italia
dintorni
cucina
rispetto
cena
cucina dintorni
milano
© 2019 , All rights reserved